News

Mobvoi presenta MeetVoice, il sintetizzatore vocale dalla voce umana

Nonostante Mobvoi sia conosciuta nel mondo per la produzione di wearable dalle caratteristiche all’avanguardia e prezzi competitivi, la compagna cinese è nota originariamente per lo sviluppo di sistemi di riconoscimento vocale, elaborazione del linguaggio naturale e la tecnologia di ricerca verticale.

Mobvoi è poi cresciuta creando il proprio sistema operativo basato su Android SmartWatch, Ticwear OS 1.0 e nel 2015 ha lanciato il primo TicWatch in collaborazione con Frog Design. Il TicWatch è poi divenuto uno degli smartwatch Android più venduti sia in Cina in store come JD.com, Tmall e Suning che Amazon nel resto del mondo.

Mobvoi presenta MeetVoice, il sintetizzatore vocale dalla voce umana

 

Mobvoi MeetVoice

In ogni caso, passando alla notizia di oggi, Mobvoi ritorna alle origini rilasciando un nuovo programma di sintesi vocale (in inglese speech synthesis) per la riproduzione artificiale della voce umana. Questo sistema in particolare fa parte della categoria text-to-speech (TTS) (in italiano: da testo a voce) e quindi serve a convertire il testo scritto in parlato.

Il sistema creato da Mobvoi si chiama MeetVoice ed è attualmente disponibile online in questa pagina. Una volta entrati basta andare nel box e scrivere ciò che si vuole, anche se si è limitati alla lingua inglese al momento.

Mobvoi promette che in futuro verranno aggiunte diverse voci, quindi uomo/donna e timbri differenti. Ci sarà anche la possibilità di cambiare lingua dall’inglese all’italiano, spagnolo etc..

MeetVoice è un sintetizzatore TTS (da testo a voce)

Ticwatch differenziata

Assistente vocale TicWatch

Come potrete provare in prima persona, il sintetizzatore vocale riesce a produrre un parlato molto naturale e fluido. Se stessimo guardando un video in lingua inglese molto probabilmente non riusciremmo neanche a distinguerlo da una persona reale.

Ovviamente Mobvoi ha ancora molto su cui lavorare per arrivare ai livelli di Google con il suo Assistant. Ma essendo una delle prime versioni dobbiamo ammettere di essere stati sorpresi positivamente.

In questo momento non ci è chiaro perché la compagnia cinese abbia deciso di investire in questo progetto, ma come tutti sappiamo la competizione è sempre qualcosa di positivo. Chissà un giorno invece di parlare con l’assistente di Google, parleremo con quello di Mobvoi? Continuate a seguirci per aggiornamenti a riguardo!

RIMANI INFORMATO SU TUTTO IL MONDO MOBVOI

Non preoccuparti, non SPAMMIAMO! :-)

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami
Login/Register access is temporary disabled